Opuscolo “Polizia violenta – I banditi non stanno a guardare”

Recent Comments 1

  • dario provicini -benz

    03/29/2014 at 9:45 am

    Non riesco a scaricare o almeno leggere , i vostri scritti , li vorrei divulgare , il discorso mi prende molto , infatti sono in contatto con la sorella di Uva ed altre vittime dello stato ,perchè di pestaggi dalla parte dello Stato ne ho avuti svariati , ma nel 96 uno piu’ violento del solito , dove ne scaturi’ un processo che duro fino al 2001 , mi pestarono prima per strada , spaccandomi il setto nasale, costole , senza poter reagire , uno mi teneva e l’altro per 15 minuti circa mi colpiva la faccia a pugni ,ormai a terra mi puntarono la pistola ,per fare scena ,con la faccuia insanguinata mi sputarono in faccia , il secondo round , per cosi’ dire avvenne in casa mia , alle 4 del mattino , suonando dissero a mio padre che dovevano fare una perquisizione ,grande sbaglio , i poliziottti erano fuori servizio anche alterati , non era una notizia che facessero uso di coca , erano addirittura accompagnati da due imprenditori ,noti fascisti della mia zona , simularono una perquisizione ,fgecero un casino ,mi ribellai e fui di nuovo pestato , nessuno mi credeva ,ma adesso tutti avevano visto , entrando in casi ne scaturi’ un processo , dove ai poliziotti diedero un 7 mesi di reclusione , io un piccolo risarcimento danni , uno dei poliziotti in seguito fu fermato in una bisca clandestina , sospeso per gioco d’azzardo e uso di sostanze ,allora internet non aveva questa potenza , ero perseguitato per le mie idee ,per non essermi abbassato ai loro voleri , MAI LO FARO !!! Ogni volta che sento un caso di violenza da parte di certi individui , mi ritornano in mente i miei ricordi , potevo essere anche io in una bara , fui torturato psicologicamente e fisicamente , devono pagare e bisogna divulgare ogni fatto di questo genere , grazie per l’attenzione P.S. Gli unici che mi difesero era il CSOA Totem & Tabu’ ,,con il loro giornaletto ma era poca cosa

    Reply

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top