Urupia

Giuseppe Aiello – Candilita – 2012

 

2012

a casa di persone che non erano in cerca dell’isola felice, e infatti non l’hanno trovata

«Ah, sì la comune anarchica, la comune agricola… aspetta non mi ricordo bene, che sono, primitivisti, luddisti, insurrezionalisti, vegani? Fanno sesso libero o ci’hanno le famiglie? Dice che lavorano tantissimo. Mah, non lo so, a me questa cosa di andarsi a chiudere nell’isola felice se devo dire la verità non mi convince proprio…»

Quando sei a Urupia spartire il pane non è un obbligo, è una condizione determinata da ciò che si è scelto e costruito. Non sempre ciò si rivela semplice o comodo, ma qui entriamo nel campo delle cose che il viandante, se vuole e se è capace, scoprirà da solo.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top